Tratto da

Una grande maternità come archetipo che prendendo spunto dall’antichità si pone come nuovo oggetto di culto.
Il ritratto fotografico in bianco e nero di un trans – gender con un bambino, rappresenta una ‘nuova icona’ in cui i due personaggi sono intrecciati in un abbraccio intenso, isolati su uno sfondo di lamina color rame. L’opera dialoga con l’osservatore, interrogandosi sul tema sulla maternità e sulla funzione della donna nella società contemporanea. Un invito a riflettere sui limiti della cultura attuale e sugli stereotipi sociali e religiosi perché l’identità di genere non deve per forza combaciare con il sesso biologico.

A cura di Rosemarie Sansonetti e Annamaria Traversa – Museo Nuova Era, Bari.
Pala di legno, lamina di rame, immagine fotgrafica b/n, 2009.